Teatroterapia


La Teatroterapia è un’attività rivolta al benessere del singolo considerato all’interno di un contesto di gruppo. Attraverso l’utilizzo di strumenti tipici del teatro quali il lavoro sul corpo, l’improvvisazione e la simulazione teatrale, l’espressione vocale e l’immedesimazione, viene proposto un percorso esperienziale grazie al quale l’individuo avrà la possibilità di entrare in contatto con le diverse parti di sé in un clima non giudicante e comprensivo. L’aspetto terapeutico di questa attività consiste proprio nell’incontro tra il singolo e le proprie componenti interne, soprattutto quelle che, per motivi culturali, personali o famigliari, non sono considerate lecite.

La possibilità di conoscere tutte le nostre parti e di esprimerle in un contesto protetto è un passaggio importante verso il benessere del singolo, benessere di cui, ad effetto domino, ne gioverà l’intero gruppo.

È un’attività che può essere vissuta da qualsiasi gruppo indipendentemente dall’età e dallo stato psico-fisico di chi vi partecipa perché lavora sulla parte sana dell’essere umano; proprio per questo può essere usata anche in realtà quali centri per disabili, comunità psichiatriche e case di riposo.

Counseling


Intervento di supporto nei confronti di individui con problematiche di varia natura (problemi relazionali, perdita di lavoro, difficoltà legate a momenti di passaggio della vita…), con l’obiettivo di riportare il cliente al contatto con le sue risorse interiori affinché possa elaborare strategie creative in risposta alle difficoltà del momento.

In un setting caratterizzato dall’assenza del giudizio e da un ascolto empatico, la persona avrà modo di recuperare l’incontro con la parte più autentica di sé e, osservando le strutture difensive che si sono create in risposta agli eventi traumatici della propria vita ed entrando in contatto con quelle emozioni che più spaventano, arriverà a fare scelte sempre più orientate al potenziamento del proprio benessere. Il counseling non lavora sulla parte patologica ma sulla parte sana che sta vivendo un momento di difficoltà limitata o prolungata nel tempo. Può essere utilizzata anche nel campo dell’orientamento scolastico e professionale se consideriamo scuola e lavoro ambiti nei quali la persona può esprimere al meglio i propri talenti.

Formazione


Percorsi di crescita rivolti a qualsiasi gruppo si trovi nelle condizioni di dover lavorare insieme (gruppi di lavoro, gruppi di genitori, associazioni sportive…). Attraverso le tecniche del teatro e del counseling questo tipo di formazione mira a costruire un gruppo di lavoro più solido, sempre più capace di lavorare insieme e di affrontare, in un’ottica di crescita, le tipiche oscillazioni della vita di un gruppo.

L’intervento, che non è assolutamente standard ma ideato e pensato sulla base delle caratteristiche e dei bisogni di quel gruppo, non fornisce strumenti esterni finalizzati a migliorare le competenze lavorative ma, in linea con le caratteristiche del Counseling e della Teatroterapia, stimola il singolo componente del gruppo ad entrare in contatto con le proprie risorse interiori al fine di mettere in atto comportamenti funzionali alla sua crescita ma anche, di conseguenza, di tutto il gruppo. È, quindi, un lavoro di conoscenza di sé attraverso l’incontro con l’altro che ci fa da specchio rispetto alle nostre fatiche e diversità ma che, nello stesso momento, ci stimola e ci aiuta nel nostro percorso di crescita e di miglioramento personale e lavorativo. E un gruppo che funziona, che sa stare bene insieme, che è capace di criticare e di accogliere critiche in maniera costruttiva, che sa trovare in sé stesso la forza e l’energia per affrontare le difficoltà di tutti i giorni è un gruppo che può fare grandi cose!!!

Camminata Consapevole


Ossia l’arte di trovare il proprio equilibrio attraverso la camminata, la sana alimentazione e l’equilibrio mentale.

È un’attività di gruppo che coinvolge persone che vogliono unire ad una sana attività fisica input che aiutino a lavorare per il proprio benessere sia dal punto di vista dell’alimentazione che dei sani pensieri mentali. Si tratta di camminare velocemente al meglio di quanto ciascuno può dare: questo significa che, durante quest’attività, c’è assoluto rispetto per il ritmo di ciascuno e a nessuno verrà chiesto di aumentare o diminuire quello che è il meglio del ritmo che in quel momento sente di poter raggiungere. Quello che però sarà importante è raggiungere il proprio meglio; non si tratta quindi di passeggiare ma di imparare a camminare veloce, raggiungendo così i benefici che solo la camminata veloce può dare: controllo del peso, riduzione del rischio di osteoporosi, riequilibrio degli stimoli di sete e di appetito, miglioramento dell’umore, aumento dell’aspettativa di vita…

E, se è vero che quando cammini gli angeli camminano con te, allora durante quest’attività porremo la nostra attenzione su aspetti importanti riguardanti la nostra crescita personale di esseri umani. E, in ultimo, considerando che il benessere è un giusto mix tra mente, corpo e spirito, verranno date semplici indicazioni di base affinché la scelta di ciò che mangiamo non abbia soltanto una funzione compensativa e/o nutritiva ma rispecchi anche il nostro desiderio di stare bene!!!!